Al via le iscrizioni a Olicyber e Cybertrials, laboratori della cybersecurity per giovani hacker etici

OliCyber e CyberTrials si inseriscono nel “Big Game”, percorso di formazione e gaming del Laboratorio, che porta i giovani a dar loro la possibilità di far parte della nazionale italiana di sicurezza informatica, il TeamItaly.

Sono aperte le iscrizioni alle Olimpiadi Italiane di Cybersicurezza, OliCyber, prima competizione nazionale sulla sicurezza informatica rivolta a studentesse e studenti delle scuole superiori e – dal 10 ottobre – a CyberTrials, percorso di formazione e gioco sui temi della cybersecurity riservato alle ragazze degli istituti superiori di secondo grado. Le iniziative, organizzate dal Cybersecurity National Lab del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), sono ad accesso libero e gratuito e sono riconosciute come Percorsi Trasversali per le Competenze e l’Orientamento (PTCO).

OliCyber e CyberTrials si inseriscono nel “Big Game”, percorso di formazione e gaming del Laboratorio, patrocinato dall’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, che porta i giovani ad acquisire competenze indispensabili per vivere il mondo digitale, fino a dar loro la possibilità di far parte della nazionale italiana di sicurezza informatica, il TeamItaly.

“L’obiettivo di queste iniziative – sottolinea Paolo Prinetto, direttore del Cybersecurity National Lab – è di avvicinare le ragazze e i ragazzi all’hacking etico, proponendo formazione di base e, a seconda del percorso di gioco scelto, sfide cyber più o meno complesse, finalizzate a formare, far emergere talenti e soprattutto sviluppare competenze indispensabili per un mondo sempre più ricco di strumenti digitali”.

I numeri delle edizioni passate

Dal 2017 a oggi sono stati oltre 18mila i giovani coinvolti nei percorsi di formazione organizzati dal Laboratorio. Tra questi anche gli 80 convocati in Nazionale per rappresentare l’Italia nelle competizioni internazionali di hacking etico.

Oltre 400 sono invece le ragazze che hanno preso parte alla prima edizione di Cybertrials: un percorso di formazione specificamente pensato per coinvolgere anche chi non ha pregresse esperienze informatiche e che ha visto 50 finaliste prendere parte a un evento nazionale che si è tenuto lo scorso maggio a Torino, in concomitanza con la gara finale delle Olimpiadi Italiane di Cybersicurezza.

Dove trovare le iniziative del Laboratorio nelle prossime settimane

Tanti sono gli appuntamenti in programma nel mese di ottobre e novembre per conoscere più da vicino le iniziative messe in campo dal Cybersecurity National Lab:

  • il 7 e 8 ottobre a Wired Next Fest alla Fabbrica del Vapore di Milano sarà possibile giocare in una Escape Room realizzata dal Laboratorio con il supporto di Cisco, per sensibilizzare sull’importanza di sicurezza informatica, privacy ed esposizione ai rischi digitali. I partecipanti impersoneranno un team di hacker in missione per rubare i segreti della cattiva Nerd Corporation e scoprire il loro piano per conquistare il mondo.
  • il 7 e 8 ottobre al mattino, a Internet Festival a Pisa, sono in programma 4 laboratori di gaming sulla cybersecurity aperti a studenti e studentesse delle scuole superiori e l’8 ottobre, alle 15 presso il Centro Congressi Le Benedettine è previsto un momento di incontro con gli insegnanti, i dirigenti e gli animatori digitali delle scuole per presentare le opportunità di The Big Game;
  • dal 28 ottobre al 1 novembre il Laboratorio sarà presente a Lucca Comics con una serie di iniziative volte a coinvolgere i giovani presenti.

The Big Game

OliCyber e CyberTrials, nel percorso che i giovani possono fare partecipando a The Big Game, rappresentano un portale di accesso a CyberChallenge.IT, primo programma nazionale di addestramento per giovani talenti tra i 16 e i 24 anni, pensato per reclutare, formare e collocare nel mondo del lavoro i cyberdefender del futuro, mettendo così a disposizione del sistema paese le loro capacità.

Tra gli organizzatori del programma: 31 università, il Centro di Competenza Cybersecurity Toscano, il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino e l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli.

Esperti universitari e aziende leader del settore formeranno i giovani sui principi scientifici, tecnici ed etici della cybersecurity, alternando lezioni teoriche alla gamification, esercizi pratici su vari argomenti come: crittografia, analisi di malware e sicurezza web. I partecipanti al programma impareranno quindi ad analizzare, nei diversi ambiti della cybersecurity, le vulnerabilità e i possibili attacchi, identificando le soluzioni più idonee a prevenirli. Il programma culminerà in una gara finale nazionale che eleggerà la migliore tra le squadre italiane.

Dal 2020 CyberChallenge.IT ha ottenuto dal Ministero dell’Istruzione il riconoscimento di progetto per la valorizzazione delle eccellenze tra gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, alle quali vengono attribuiti premi e borse di studio.

Related Posts

Ultime news

Mantovano Alfredo
Mantovano Alfredo