TeamItaly, ecco i 20 hacker etici che rappresenteranno l’Italia ai Campionati europei in Norvegia dal 24 al 27 ottobre

Presentati in conferenza stampa i 20 talenti della nazionale italiana di cybersicurezza, il TeamItaly, pronti a partecipare alla European cyber security challenge, competizione internazionale organizzata dalla European Union Agency for Cybersecurity (Enisa), che si svolgerà ad Hamar in Norvegia dal 24 al 27 ottobre.

La nazionale – in ritiro per allenarsi e fare team building dal 10 al 16 settembre presso la sede di IMT Alti Studi Lucca – volerà a rappresentare l’Italia nelle gare cyber in cui centinaia di giovani esperti di sicurezza informatica, raggruppati in oltre trenta squadre, si sfideranno a suon di competenze, conoscenze e strategie.

I convocati nella nazionale TeamItaly – supportata dallo sponsor platinum Gruppo BV TECH – hanno lavorato duramente in questi giorni di ritiro, sotto la guida del coach Mario Polino, del team manager Gaspare Ferraro e dei trainer Riccardo Bonafede, Giulia Martino e Matteo Rossi. “Fino a qualche anno fa era facile fare la selezione per TeamItaly – afferma Mario Polino – perché c’erano pochi giovani esperti, mentre oggi ci sono tanti team in Italia, con tante eccellenze. Selezionarne dieci da portare a giocare in Europa è sempre più complesso. In questa settimana abbiamo simulato i diversi tipi di gara che saremo chiamati a fare e abbiamo lavorato sulla costruzione della squadra”. 

Presenti in conferenza, per portare un saluto al TeamItaly, il Rettore di IMT Alti Studi Lucca Rocco De Nicola, il Direttore per lo sviluppo di capacità e competenze dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (ACN) Paolo Atzeni, il componente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (GPDP) Guido Scorza, il Direttore della Direzione Sistemi Informativi, Infrastrutture Tecnologiche e Innovazione di Regione Toscana Gianluca Vannuccini e il Direttore del Cybersecurity National Lab Paolo Prinetto.

I convocati, tra i quali saranno scelti i 10 giocatori che giocheranno gli europei, sono, per i senior, under 25, Stefano Alberto, Gianluca Altomani, Vincenzo Bonforte, Carmen Casulli, Lorenzo Demeio, Lorenzo Leonardini, Marco Meinardi, Giovanni Minotti, Alessandro Mizzaro, Dario Petrillo; per gli junior, under 20, ci sono Salvatore Abello, Giulia Aloia, Mattia Lorenzo Chiabrando, Carlo Collodel, Jacopo Di Pumpo (il più giovane dei convocati con i suoi 16 anni, due convocazioni in TeamItaly e una medaglia d’oro per l’edizione 2023 di OliCyber.IT), Leandro Pagano, Simone Petroni, Gennaro Pierro, Antonio Angelo Polignano e Riccardo Sulis.

“La Strategia nazionale cybersicurezza, pubblicata da ACN circa un anno e mezzo fa, cita esplicitamente tra le iniziative di formazione anche le competizioni, importanti perché coinvolgono tanti ragazzi e ragazze delle scuole, aumentando così la platea in cui potranno crescere i futuri specialisti del nostro settore” – ha sottolineato Paolo Atzeni di ACN. 

I talenti del TeamItaly arrivano tutti dai percorsi di formazione e gaming organizzati dal Laboratorio tramite “The Big Game”: Cybertrials, OliCyber.IT, CyberChallenge.IT. Iniziative che negli anni hanno coinvolto oltre 20mila studenti e studentesse insieme ai loro insegnanti, come sottolineato dal Direttore del Lab Paolo Prinetto. In particolare, il percorso di formazione e gioco CyberChallenge.IT – dal quale provengono quasi tutti i convocati – ha coinvolto quest’anno oltre 5000 giovani provenienti da 43 sedi in tutta Italia (università, Centro di Competenza in Cybersecurity Toscano, Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino e Accademia Aeronautica di Pozzuoli).

Nel portare il saluto di Regione Toscana, il direttore Gianluca Vannuccini, rivolgendosi ai componenti TeamItaly, ha detto: “Abbiamo bisogno di voi perché la Pubblica Amministrazione, insieme alle imprese, è di fronte a una sfida epocale, complessa, perché il perimetro da proteggere è diventato sempre più esteso e frammentato. Un perimetro da difendere perché sappiamo quanto i servizi digitali al cittadino siano sempre più centrali”.

Il Cybersecurity National Lab sarà ancora presente in Toscana a breve: il 7 ottobre, in occasione dell’Internet Festival a Pisa, infatti, sarà organizzato – proprio in collaborazione con Regione Toscana – un workshop gratuito rivolto alle scuole del territorio, che coinvolgerà centinaia di giovani.

Related Posts

Ultime news

cavi sottomarini_dati_attacchi informatici
cavi sottomarini_dati_attacchi informatici