Cybersecurity, migliora l’Italia. La classifica dei Paesi più sicuri al mondo

Edizione 2020 del Cybersecurity Exposure Index: l’Europa si dimostra cyber fortezza, più del 70% dei suoi Stati è poco o per niente esposto alle grandi minacce informatiche del nostro tempo. Asia e soprattutto Africa rimangono i continenti più debolmente protetti.

I Paesi meno esposti al mondo alle minacce del cyber crime sono la Finlandia, la Danimarca e il Lussemburgo. I più esposti, invece, sono Afghanistan, Myanmar ed Etiopia.

L’edizione 2020 del Cybersecurity Exposure Index costruisce la mappa globale della cyber resilienza e delle strategie di protezione informatica che ogni Paese ha nel tempo sviluppato e migliorato. Secondo l’indagine condotta da Passwordmanagers.co, l’Europa è il continente più cyber difeso del mondo.

La classifica

I primi 10 Paesi del pianeta meno esposti alle minacce informatiche sono Finlandia, Danimarca, Lussemburgo, Australia, Estonia, Norvegia, Giappone, Stati Uniti, Austria, Svizzera e Nuova Zelanda.

Source:PasswordManagers.co

L’indagine si propone di valutare il livello di protezione informatica delle infrastrutture strategiche, tra cui quelle della trasformazione digitale, dei device e degli oggetti connessi in rete, delle identità digitali.

Ogni Paese (108 in totale) è stato valutato con un punteggio compreso tra 0 e 1, cioè da un’esposizione ai cyber attacchi pari sostanzialmente a zero ad un’esposizione invece piena.

“Nonostante le diverse capacità tecnologiche e la disponibilità immediata di risorse, la cyber sicurezza dovrebbe essere l’imperativo di ogni Nazione – ha spiegato nel commento ai dati Josh Frisby, fondatore di Passwordmanager.co – perché già oggi sapere che nel Paese dove si risiede e si fa impresa i livelli di protezione informatica sono più elevati che altrove è un valore aggiunto”.

L’Italia nella cyber fortezza Europa

È evidente la superiorità numerica dei Paesi europei, che si conferma anche se prendiamo in considerazione la Top20, con il Belgio all’11° posto, seguito dalle Mauritius, dal Canada e dal Regno Unito a pari merito al 13° posto, dalla Spagna e dalla Svezia al 14°, dalla Francia, da Singapore, dalla Germania e dal Qatar al 17°, dalla Croazia e dall’Irlanda al 18°, dall’Olanda e dalla Slovacchia al 19° e dall’Italia e la Corea del Sud al 20°.

Il nostro Paese, nello specifico, occupa un’ottima posizione in questa classifica mondiale, meno in quella relativa all’Europa, dove siamo solo al 14° posto, con un indice complessivo di 0,269.

La cyber fortezza Europa è la meno esposta ai cyber attacchi, con un indice medio dello 0,329 e oltre il 70% dei propri Paesi poco o per niente esposti, seguita dal Nord America, con 0,462.

Sono invece maggiormente esposti ai cyber criminali il 34% circa degli Stati Uniti, il 40% dei Paesi sudamericani, il 60% di quelli asiatici e il 75% di quelli africani.

Fonte: key4biz.it