5G, certificazione Enisa per la cybersicurezza delle reti

Per Thierry Breton, commissario europeo per il mercato interno “La certificazione a livello UE, in combinazione con altri tipi di misure contenute nel Toolbox 5G dell’UE, sostiene i nostri sforzi per ottimizzare la sicurezza delle reti 5G e correggere le vulnerabilità tecniche”.

La Commissione europea ha stabilito che l’Enisa, l’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza informatica, avrà il compito di preparare il sistema di certificazione per la sicurezza delle reti 5G.

Lo schema, voluto fortemente dall’Unione, contribuirà a mitigare i rischi connessi alle vulnerabilità tecniche delle reti di quinta generazione e a rafforzarne ulteriormente la sicurezza.

“La sicurezza è al centro del lancio della tecnologia 5G. La certificazione a livello UE, in combinazione con altri tipi di misure contenute nel Toolbox 5G dell’UEsostiene i nostri sforzi per ottimizzare la sicurezza delle reti 5G e correggere le vulnerabilità tecniche”, ha dichiarato Thierry Breton, commissario europeo per il mercato interno .”Questo è il motivo per cui è importante che gli Stati membri facciano ulteriori progressi nell’attuazione del pacchetto di strumenti di attenuazione dei rischi cyber, concordato dagli Stati membri dell’UE”.

In un comunicato l’Enisa ha dichiarato che il nuovo schema di certificazione cyber sarà basato su disposizioni già esistenti e dall’esperienza già acquisita dell’agenzia in ambito delle certificazioni.

Per Juhan Lepassaar, direttore esecutivo dell’Agenzia dell’UE per la sicurezza informatica, “la certificazione delle reti 5G emerge come il logico passo successivo nella strategia dell’UE sulla sicurezza informatica per il decennio digitale. La nuova iniziativa si basa sulle azioni già intraprese per mitigare i rischi cyber connessi alla tecnologia 5G “.

L’impegno dell’Enisa

A novembre 2019, l’Enisa, con il supporto degli Stati membri dell’UE, della Commissione europea ed esperti, ha pubblicato il primo 5G Threat Landscape, valutando le minacce legate alle nuove reti di telecomunicazione.

Un mese prima, gli Stati membri dell’UE hanno pubblicato la valutazione del rischio coordinata a livello di UE delle reti 5G, che contiene 10 scenari di rischio di alto livello, basati sulle valutazioni del rischio nazionali degli Stati membri.

Per approfondire

Related Posts

Ultime news

Gabrielli
pirateria
Toshiba
sito_giustizia_data_breach