Black Friday, il Codacons avverte: ‘Occhio alle truffe online’

In Italia si avvicina il “Cyber Weekend” e il “Black Friday”. Lo ricorda il Codacons, che ha stilato una serie di regole per evitare truffe online. In base alle previsioni, infatti, ci sarà un boom di acquisti tra i consumatori, che puntano ai super sconti per i regali e gli acquisti.

Soprattutto in previsione del Natale. Questa frenesia, però, ha allertato il cybercrime, pronto ad approfittare della situazione per trarre grandi profitti. Come, peraltro, già avvenuto negli anni passati. Lo sanno anche gli esperti di cybersecurity, che hanno incrementato le protezioni dei siti di e-commerce. Chi, invece, è esposto sono gli utenti. Questi rischiano che una festa potrebbe trasformarsi un incubo.

Il cybercrime ha affilato le armi, come dimostrano i movimenti nel Dark Web e l’incremento di phishing via mail

Secondo diversi analisti di cybersecurity, il cybercrime sta affilando le armi per il “Cyber Weekend” e il “Black Friday”. La conferma viene da Dark Web, dove si sono moltiplicati malware e tool sviluppati appositamente per rubare password e dati delle carte di credito. Non solo. Anche il phishing è in agguato, come si è visto recentemente. Da qualche tempo circolano finte e-mail di Amazon, che chiedono informazioni aggiuntive su presunti ordini. Queste invitano l’utente ad autenticarsi su un sito quasi identico a quello di acquisti online. Altre, rivolte alle aziende, hanno come allegato presunte fatture su ordinativi. In realtà contengono malware e virus. Non mancano nemmeno quelle consuete sulle “vincite” di smartphone o apparati high-tech. Lo scopo per tutte è lo stesso: far sì che l’utente le apra e installi a sua insaputa file infetti. Soprattutto su dispositivi mobile, che si prevede saranno i più usati per gli acquisti online.

I consigli del Codacons per il “Cyber Weekend” e il “Black Friday”

Dal Codacons, di conseguenza, hanno stilato una lista di consigli per evitare di cadere trappola del cyber crime e delle frodi informatiche. La prima regola per il “Cyber Weekend” e il “Black Friday” (valida comunque sempre) è acquistare solo da siti internet sicuri. Protetti da sistemi di sicurezza internazionali, riconoscibile dalla presenza del lucchetto nella barra di indirizzo. Inoltre, si invita a comprare solo da venditori sicuri: meglio se si tratta di un negozio, ma anche da privati. “Assicurativi del feedback dello stesso e non comprate da venditori sconosciuti – rende noto l’associazione dei consumatori -. Attenzione anche alle offerte che sembrano esageratamente vantaggiose, potrebbero nascondere una truffa”. Va controllato non solo il prezzo del prodotto, ma anche se comprensivo di spese di spedizione o tasse, nonché la data di spedizione e la località da cui parte.

Non comunicare mai online i propri dati sensibili. E in qualunque caso c’è il diritto di recesso entro 14 giorni

Infine, il Codacons ricorda di conservare copia dell’ordine effettuato e verificate che esista la possibilità di disdirlo senza pagamento di penali. Per i pagamenti, si raccomanda di usare Paypal o carte prepagate (meglio evitare bonifici o carte di credito) e di non comunicare mai i propri dati personali. Sia via telefono, sia via mail. E’ imperativo non inserire mai dati privati online. In qualunque caso, l’associazione dei consumatori ricorda che per tutti gli acquisti effettuati online vale la possibilità di esercitare il diritto di recesso, entro 14 giorni dalla data dell’acquisto. E, n questo caso spetterà sempre il rimborso delle spese effettuate. Perciò, buon “Cyber Weekend” e “Black Friday” a tutti. Sempre però con prudenza.

Fonte: difesaesicurezza.com