Uk, a Manchester un cybersecurity hub entro il 2021

Il consiglio cittadino di Manchester in Inghilterra ha votato a favore della costruzione di un cybersecurity hub entro la fine del 2021, con l’obiettivo di proteggere non solo le infrastrutture strategiche, ma un business digitale che contribuisce all’economia dell’area urbana per quasi 5 miliardi di sterline.

Le cyber difese di Manchester

Il Manchester Digital Security Innovation Hub, secondo il presidente del Consiglio comunale, Richard Leese, “è un progetto entusiasmante che contribuirà a stimolare la crescita economica e a creare posti di lavoro in questo settore in rapida crescita, che sta emergendo come uno dei punti di forza distintivi di Manchester”.

In effetti, stando ai numeri rilasciati dall’amministrazione cittadina, parliamo di un territorio fortemente digitalizzato, con un’economia urbana a cui l’innovazione tecnologica contribuisce per 5 miliardi di sterline, a fronte di circa 10 mila imprese attive sul territorio e 86 mila occupati.

Il centro sorgerà nella zona di Heron House, quindi nel cuore della città, e nelle intenzioni del Consiglio cittadino dovrebbe riuscire ad attrarre professionisti ed esperti non solo dal Regno Unito, ma anche dal resto del mondo.

Vi lavoreranno assieme ricercatori accademici e privati, corporation e startup, organizzazioni del settore pubblico e volontari, con l’unico scopo di prevenire, identificare e neutralizzare ogni tipo di minaccia informatica alla città e alle sue imprese.

Regno Unito Tech Nation

Nel Rapporto Tech Nation 2020, la Città di Manchester è stata nominata come principale cluster tecnologico del Paese e tra quelli che crescono più rapidamente in Europa.

La cybersecurity è un argomento che negli ultimi anni sta prendendo piede nel Regno Unito. Il Governo di Londra ha varato un piano di investimenti da 2 miliardi di sterline fino al 2021 (“National Cyber Security Strategy 2016 to 2021”).

Ogni anno le imprese britanniche subiscono cyber attacchi per un danno medio pari a 3,8 milioni di sterline, secondo dati IBM e Ponemon.

In tutto il Paese, infine, sono attive 1.221 imprese della cybersecurity, per un mercato che vale 8,3 miliardi di sterline l’anno, secondo un recente Rapporto governativo.

Fonte: key4biz.it