Tag:

Hackerare un azienda? Semplice, basta una chiavetta Usb

Un’intera organizzazione messa in ginocchio da un dipendente di una ditta di pulizie armato di una sola chiavetta usb. Sembra una barzelletta e invece è ciò che è realmente accaduto. Tanto che gli esperti di Kaspersky Lab, azienda russa di sicurezza informatica, hanno preso spunto dalla vicenda per compiere un esperimento.

Dai risultati inquietanti: con soli 20 dollari infatti, avvalendosi semplicemente di un modulo Raspberry Pi (un mini-computer economico nato per insegnare informatica ai bambini nelle scuole) che non contenesse alcun software dannoso e di una chiavetta usb, è possibile creare un dispositivo in grado di sottrarre i dati di autenticazione degli utenti di una rete aziendale a una velocità di 50 password decodificate ogni ora.

LE POTENZIALITÀ
Un esempio che spiega con grande chiarezza quali siano le potenzialità della pirateria informatica e quale minaccia rappresentino gli hacker per la nostra società.Lo stiamo vedendo in questi giorni, con un nuovo massiccio attacco informatico in tutto il mondo, che ha preso di mira addirittura delle centrali nucleari (fra cui Chernobyl) e che proprio per questo negli Usa ha fatto scattare l’allarme giallo, tramite Petya o Ex-Petr, uno dei cosiddetti virus ransomware, quelli che prendono in ostaggio i dati sul computer chiedendo un riscatto in Bitcoin (moneta virtuale non tracciabile spesso utilizzata sul Web per compiere transazioni illegali).

Vai all’articolo completo qui.

Fonte: ilmessaggero.it