Europol, smantellata la cyber-gang del malware GozNym

L’Europol ha sgominato la cyber-gang che è riuscita a rubare 100 milioni di euro a oltre 40mila utenti utilizzando un malware.

Hanno utilizzato il malware GozNym per cercare di rubare qualcosa come 100 milioni di dollari da oltre 41mila vittime. Con quest’accusa, una rete di cybercriminali è stata smantellata da un’operazione coordinata europea di polizia, secondo quanti riferisce ieri Europol.

L’indagine condotta in 4 Paesi

La complessa operazione di polizia è stata condotta negli Stati Uniti, in Bulgaria, Germania, Georgia, Moldova e Ucraina. Adesso dieci membri della gang devono rispondere negli Usa a una serie di reati, tra cui il furto di denaro e il riciclaggio attraverso conti bancari statunitensi e stranieri. Tra gli altri membri anche il ‘capo’ della rete, oltre al suo assistente tecnico, fermati in Georgia.

41mila computer infettati

La gang ha infettato 41mila computer con il malware, che ha catturato i dati bancari online per accedere ai conti correnti delle vittime.

La rete GozNym pubblicizzava le sue capacità di commettere cybercrimini come “un servizio”. I componenti del network si presentavano come degli specialisti nel settore nei forum criminali online in lingua russa.