Big data, Antitrust e Garante Privacy pubblicano le linee guida

In attesa del documento finale, che raccoglierà i Rapporti conclusivi dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm), dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) e del Garante per la protezione dei dati personali (Garante Privacy), è stato pubblicato oggi il documento congiunto “Big Data: linee guida e raccomandazioni di policy”.
Un’indagine portata avanti da tutte e tre le Autorità assieme e dedicata allo studio e alla comprensione delle implicazioni per la privacy, la regolazione, la tutela del consumatore e l’antitrust, derivanti dallo sviluppo dell’economia digitale e, in particolare, dal fenomeno dei big data.

Inoltre, si legge ancora nel documento, “lo sviluppo dell’economia data driven ha implicazioni non solo sul funzionamento dei mercati e sul benessere dei consumatori, ma anche sotto il profilo sociale e democratico”.

Le sfide poste dallo sviluppo dell’economia digitale e dai Big Data, si legge nelle conclusioni del documento, richiedono “uno sfruttamento pieno delle sinergie esistenti tra strumentazione ex ante ed ex post, a tutela della privacy, della concorrenza, del consumatore e del pluralismo”.
AGCM, AGCom e Garante per la protezione dei dati personali, ciascuno nell’ambito delle propriecompetenze, possono meglio garantire i propri obiettivi istituzionali, nella misura in cui sapranno cogliere a pieno le opportunità offerte da una proficua cooperazione”, è scritto nel testo.
A tal fine – è precisato – le tre Autorità, nell’esercizio delle competenze complementari ad esse assegnate e che contribuiscono a fronteggiare le criticità dell’economia digitale, si impegnano a strette forme dicollaborazione negli interventi che interessano i mercati digitali, anche attraverso la sottoscrizione diun memorandum of understanding”.