18 e 19 ottobre 2021. “Human After All: Data Protection in Policing”. Scarica il programma

Il 18 e 19 Ottobre 2021, si terrà a Roma la 7ma edizione della EDEN Conference on data protection in Law Enforcement, dal titolo: “Human After All: Data Protection in Policing”.

Il fattore umano nella protezione dei dati personali sta diventando sempre più rilevante, sotto molteplici aspetti. L’intervento umano è una salvaguardia fondamentale specie quando si parla della crescita dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale, inclusi i meccanismi di machine learning, e ciò non vale soltanto nell’attività di polizia.

La protezione dei dati personali funzionerà soltanto se si continuerà a credere nel valore aggiunto dell’essere umano. In ogni organizzazione, incluse le Forze di polizia, l’elemento umano è la chiave di volta di una solida cultura della protezione dei dati personali.

Tuttavia, a volte le cose possono non andare bene. È quello il momento in cui dobbiamo ricordarci che, dopo tutto, siamo degli esseri umani e che, nel caso peggiore, le persone potrebbero subire importanti impatti anche e non solo sul proprio, fondamentale diritto alla protezione dei dati personali.

Di questo se ne parlerà durante la 7ma edizione della EDEN Conference on data protection in Law Enforcement, dal titolo: “Human After All: Data Protection in Policing”, che si terrà a Roma il 18 e 19 Ottobre 2021.

Durante la conferenza, a cui parteciperanno oratori di livello mondiale, verranno dibattuti questi e molti altri temi quali la cybersecurity, il data bias, ma sempre nell’ottica della protezione dei dati personali.

La partecipazione non è riservata alle Forze dell’ordine, ma sono benvenuti professionisti della privacy, DPOs, rappresentanti delle agenzie di protezione dei dati personali e rappresentanti del mondo industriale e accademico, ed è un’occasione per avvicinare il settore Law Enforcement al pubblico, per creare un dibattito aperto e costruire un proficuo network.

Per informazioni

Related Posts

Ultime news

comunicare_attacco_hacker
von der Leyen_cyber security